Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Smartphone: Htc gioca la carta della limited edition tribale

Oro e argento. Questi i colori delle finiture disponibili per la limited edition “Ink” dello smartphone Htc One M9. Il cuore tecnologico è sempre lo stesso (cpu Qualcomm Snapdragon 810, Gpu Adreno 430, 32 Gb di memoria, schermo da 5 pollici e camera da 20 Mp con flash dual led che registra video in 4K) ma oggi il marchio taiwanese gioca la carta dell’ispirazione tribale per farne un prodotto esclusivo grazie alla collaborazione con Jourdan Dunn, la top model inglese madrina e testimonial del “M9 Ink” appena presentato a Londra. Doppie finiture (oro su oro e argento su oro) per ricreare sulla cover posteriore il disegno del tatuaggio a forma di mano aperta e occhio, simbolo di protezione e forza, circondata da una foglia e altri elementi della natura. E’ la stessa Jourdan Dunn a spiegare la simbologia: <riflettono la mia crescita in termini di creatività che sto sperimentando in questo periodo mentre l’unione del sole e della luna indica equilibrio, armonia e carattere>. Con questa ispirazione la top model si è affidata alla capacità di Cally-Jo, tatuatrice di NYC che ha creato, tra l’altro i disegni all’henné di Rihanna.

Il risultato è un prodotto interessante, originale, con le carte in regola per diventare uno smartphone di moda tra le fashion victim e i cultori della body art. Difficile dire se solleverà le sorti e le vendite di Htc che per il One M9 Ink si affida alla formula: <gli interessati possono visitare il sito www.htc.com/it/ink/>.

Di certo tra i produttori di smartphone le cover e i loro materiali stanno assumendo una importanza crescente. Basta pensare all’Lg G4 con le sue cover in pelle o in materiale ceramico ha tracciato una via che altri a quanto pare stanno imboccando. Non resta che attendere le reazioni degli appassionati.