Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il Note 7 rischia di mandare in fumo la reputazione di Samsung

Samsung blocca “temporaneamente” la produzione del Galaxy Note 7. E’ questa la notizia bomba che lunedì mattina è arrivata dalla Corea del Sud. A darla l’agenzia Yonhap che secondo voci insider del colosso dell’elettronica è stata dettata dall’esigenza di salvaguardare la sicurezza dei clienti.
La causa e’ sempre la stessa: le batterie e lo smathphone che prendono fuoco con il rischio di provocare danni alle persone e alle cose. Tra gli ultimi episodi, ben tre la scorsa settimana, c’e quello che ha coinvolto Brian Green il cui Note 7 durante un volo interno ha iniziato il processo di autocombustione. Era il suo secondo Note 7 visto che il primo era stato ritirato dopo il recall. Anche dal secondo si e’ iniziato a vedere del fumo e, il comandante del volo, ha preferito fare evacuare i passeggeri.
Cosi negli Usa molti carrier hanno dato lo stop alle vendite dell’ultimo modello di Note.
Così quello che ad agosto era stato incoronato come il migliore Note di sempre ora rischia di mandare il fumo il lavoro di Samsung per costruirsi una reputazione di brand forte e di alta qualità. Infatti dopo dozzine di casi di principio d’incendio il Note si è conquistato il nick di “Death Note” visto che anche nei nuovi modelli può manifestarsi lo stesso inconveniente. Anzi per molti esperti ormai il Note 7 e’ un prodotto fallato, difettoso dalla nascita.