Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Il rilancio di Samsung passa per i S8 e S8+, i primi smartphone servizievoli

Sono sicuri, hanno un ricco bagaglio di innovazioni, non temono l’acqua perché impermeabili e resistono alla polvere (certificati IP68),  strizzano l’occhio alla realtà virtuale e conquisteranno milioni di persone con la loro usabilità, l’interfaccia per molti aspetti rivoluzionaria e un nuovo modello di interazione. Ecco che finalmente si è sollevato il sipario sui Galaxy S8 e l’S8+ i due flagship smartphone di Samsung che devono fare dimenticare le disavventure del Note 7. Due modelli-pilastri che fanno della sicurezza un punto cardine a partire dal riconoscimento biometrico dell’iride, soluzione che rappresenta lo stato dell’arte, del viso (lo sblocco è istantaneo) per finire con la classica impronta digitale. Dalla sicurezza si passa ai nuovi servizi di pagamento come Samsung Pay, il debutto in Italia è previsto per la fine dell’anno, e all’apertura verso lo smart world, il mondo dei dispositivi intelligenti che sempre più ci accompagneranno nella quotidianità. Tornando alle funzioni core ecco gli Infinity display, schermi da 5,8 e 6,2 pollici (2.960 x 1.440 con 570 ppi) certificati Mobile Hdr o per meglio dire quando la qualità dell’ultra risoluzione entra in tasca. Schermi che riempiono la parte frontale del Galaxy e fanno sparire i tasti fisici, in altre parole addio tasto Home. A rimpiazzarlo una combinazione di hardware e software. Cambia radicalmente anche l’interfaccia utente ed ecco che si iniziano a scoprire le meraviglie dell’intelligenza artificiale al proprio servizio. Il merito è di Bixby, il personal assistant inventato da Samsung. Ha il compito di capire, scrivere e navigare per l’utente, è in grado di suggerire indicazioni e dispone di una funzione di autoapprendimento per cui un domani con buona probabilità riuscirà ad anticipare le necessità. Bixby Vision permette di andare oltre ciò che l’occhio umano coglie e fornisce informazioni o consigli sui luoghi che si visitano. Basta puntare la fotocamera su ciò che interessa e Bixby pensa a tutto il resto: può tradurre testi, trovare il prodotto che si sta inquadrando online o semplicemente fare la scansione di un codice a barre o un codice QR. Bixby Home permette di accedere rapidamente a ciò di cui si ha bisogno semplicemente con un click. Il nuovo assistente personale di Galaxy S8 ricorda gli appuntamenti, suggerisce notizie in base alle proprie preferenze, raccoglie informazioni sul meteo, permette di accedere rapidamente a lettore musicale o mail o ancora alla galleria. Per il momento è disponibile sono pin inglese ma si sta lavorando alla versione italiana. C’è poi il capitolo interner delle cose (IoT) con una app: Samsung Connect per controllare l’ecosistema di dispositivi smart con un solo “telecomando”. Il reparto fotografico innalza la qualità degli scatti e di parecchio. Buona parte del merito va alla fotocamera posteriore Dual Pixel da 12 MP F 1.7 mentre quella frontale da 8 MP con F 1.7 garantisce selfie impeccabili. La batteria dovrebbe assicurare una autonomia di un giorno ma molto dipen   derà dalla frequenza di utilizzo delle funzioni smart e video. Tra gli optional ecco la nuova versione del Gear Vr con controller realizzato in collaborazione con Ocolus. Il Controller consente di gestire il dispositivo e navigare tra i contenuti in modo più semplice ed interattivo. Cambia anche la Gear 360 che riprende video a 360 gradi in 4K e permette di condividere il tutto il livestreaming. Si può anche avere l’ufficio in tasca con Samsung Dex, soluzione che trasforma lo smartphone in quasi un pc desktop. La comodità è nell’utilizzare la tastiera e il mouse.

Benissimo ma quanto costa questo concentrato di tecnologia? Mi sento di dire che il prezzo è tutto sommato accettabile: stiamo pur sempre parlando di 829 euro per il S8 mentre per il S8+ si devono aggiungere altri cento euro. A rendere un po’ più sopportabile la spesa contribuiscono gli auricolari Akg by Harman (una garanzia di qualità) inclusi nella confezione e progettati per il modello. Samsung e i principali merchant online e le catene della moderna distribuzione hanno aperto la campagna di prenotazioni mentre l’arrivo nei punti vendita europei è previsto per il 28 aprile. A prima vista il modello sembra avviato a un facile successo ma lungo la sua strada trova concorrenti agguerriti come l’iPhone 8, l’Lg G6 e l’Huawei p10.

Ecco le schede tecniche dei nuovi Samsung:

  Galaxy S8 Galaxy S8+
OS Android 7.0 Nougat
Connettività LTE Cat. 16*
Dimensioni 148.9 x 68.1 x 8.0 mm, 155g 159.5 x 73.4 x 8.1 mm, 173g
AP Octa core (2.3GHz Quad + 1.7GHz Quad), 64 bit, processore da 10 nm
Memory 4GB RAM (LPDDR4), 64GB (UFS 2.1)
Display 5.8” QHD+ Super AMOLED

(2960×1440), (570ppi)

6.2” QHD+ Super AMOLED

(2960×1440), (529ppi)

1 Screen measured diagonally as a full rectangle without accounting for the rounded corners
Camera Post: Dual Pixel 12MP OIS (F1.7), Front: 8MP AF (F1.7)
Batteria 3,000 mAh 3,500 mAh
Ricarica rapida e Ricarica wireless

Ricarica wireless compatibile con standard WPC and PMA

Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac (2.4/5GHz), VHT80 MU-MIMO, 1024QAM

Bluetooth® v 5.0 (LE up to 2Mbps), ANT+, USB Type-C, NFC,

GPS, (Galileo*, Glonass, BeiDou*)

*la disponibilità di Galileo e Beidou può variare in base ai paesi

Sensori Accelerometro, Barometro, Sensore di impronte digitali, Giroscopio,

Sensore geomagnetico, sensore magnetico, sensore battito cardiaco, sensore di prossimità, sensore di luminosità RGB, scansione dell’iride, sensore di pressione.

Audio MP3, M4A, 3GA, AAC, OGG, OGA, WAV, WMA, AMR, AWB,

FLAC, MID, MIDI, XMF, MXMF, IMY, RTTTL, RTX, OTA, DSF, DFF

Video MP4, M4V, 3GP, 3G2, WMV, ASF, AVI, FLV, MKV, WEBM