Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Perché la Commissione europea vuole dire addio agli spiccioli?

Addio spiccioli. E’ questa l’ultima trovata, a parer mio veramente poco geniale, a cui stanno pensato alla Commissione europea. In sostanza l’idea è di cancellare dalla circolazione le monetine da 1 e 2 centesimi di euro così un domani tutti i prezzi finiranno per essere arrotondati ai cinque eurocent, ovviamente superiori. Fabbricarle è costato molto di più di quanto valgano, provocando ai governi una perdita complessiva di 1,4 miliardi di euro nei loro 11 anni di vita. Ne circolano 45,8 miliardi di pezzi, ovvero 137 a testa per ognuno dei quasi 350 milioni di abitanti di Eurolandia.Della questione se ne occupa il vicepresidente della Commissione e commissario agli Affari economici Olli Rehn che ha consultato sull’argomento banchieri ed economisti. Sono stati prospettati alcuni possibili scenari tra cui appunto l’eliminazione di questi spiccioli.

Perché invece il Commissario, i banchieri e gli altri economisti non si preoccupano di trovare rapidamente una ricetta che aiuti l’Europa ad uscire da una recessione che, come un virus, si sta diffondendo sempre più? Tra le notizie di oggi c’è in primo piano l’ingresso della Francia nel club dei paesi in recessione. Per quanto riguarda il nostro paese il Pil ha fatto un altro passo indietro, sono crollate le compravendite immobiliari e crescono solo le cessazioni d’attività (un amico che gestiva un negozio in corso Buenos Aires a Milano mi ha detto che per restare aperti un altro anno la proprietà avrebbe dovuto investire almeno 80mila euro solo per coprire le spese. La scelta obbligata è stata di chiudere) e le altre procedure concorsuali.

Sempre oggi a Roma, il ministro del Lavoro Enrico Giovannini ha ribadito che il trend del Pil è “particolarmente grave e che i dati ci confermano che il nostro sistema economico non solo non e' ancora fuori dalla recessione, ma segna tassi di riduzione della produzione consistenti”. In questo scenario che dura da troppi anni al posto di dare agli europei (cittadini e imprese) nuove risorse finanziare per ripartire si pensa a togliere quelle monetine che vedo usare per pagare la spesa, il caffè, il giornale e il pieno di benzina. Tutti li accettano senza problemi e nessuno li rifiuta come resto. Quindi perché toglierli dalla circolazione??? Del resto negli Usa il cent, il “penny”, circola ed è accettato senza problemi da “appena” 220 anni.

enrico.netti@ilsole24ore.com