Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Finalmente un piccolo grande passo avanti verso il 4K

Italia, terra dei paradossi tecnologici. Mentre si stanno vendendo a prezzi di saldo centinaia di tv 4K ecco che arrivano anzi arriveranno un po’, un bel po’ di contenuti in 4k e in Full Hd anche a tutti coloro che non hanno Sky.

Ma andiamo con ordine. La prima buona notizia è che in occasione di Euro 2016 verranno trasmesse le 7 partite della fase finale in Ultra Hd sulla piattaforma Tivùsat. Il tutto grazie a un accordo tra Rai e Eutelsat che finalmente apre le porte del 4K live.  Il primo match in Ultra Hd dei quarti il 30 giugno alle ore 21. A seguire, l’1, il 2 e il 3 luglio, gli altri tre incontri dei quarti; il 6 e il 7 luglio, sarà la volta delle due partite delle semifinali. In chiusura l’attesa finale, in calendario il 10 luglio sempre a partire dalle ore 21.

L’iniziativa arriva mentre in Italia l’associazione Anitec prevede la vendita di un milione di schermi Ultra HD entro la fine anno, con un ulteriore incremento nei prossimi anni, coinvolge anche altri importanti partner tecnologici. Tra questi la società britannica V-Nova, che metterà a disposizione il prodotto di contribuzione P.Link 4K basato sul proprio innovativo e scalabile codec Perseus con il quale verranno effettuate le contribuzioni in altissima qualità del segnale consegnato dall’International Broadcasting Center di Uefa. Un buon motivo per correre ad acquistare l’indispensabile Cam certificata Tivusat oltre a un tv Ultra Hd.

La seconda buona notizia è che entro fine anno sempre su Eutelsat si vedrà l’intero bouquet di 11 canali della Rai: a Rai 1; Rai 2; Rai 3; Rai Sport 1 e, da gennaio 2016 anche Rai 4 (visibile anche sulla piattaforma Sky). A maggio si aggiungeranno anche Rai Movie e Rai Premium. Resta da capire la sorte del digitale terrestre e se ci sono dei piani, concreti e realistici per il Full Hd una volta che sarà definito il codec H265 da impiegare. O forse si entrerà a piè pari nell’era del 4K grazie alla banda dei satelliti.

Maggiori informazioni sul sito: www.tivusat.tv